Posturologia visita

Occlusione e postura

Molto spesso ci accade di avere dolori alla testa , alla schiena , alle articolazioni delle ginocchia o delle spalle , che sembrano non passare mai o che sembrano ritornare continuamente nonostante tutte le terapie prescritte da fisioterapisti, ortopedici, osteopati o fisiatri.

 

Il DOLORE CRONICO che accusiamo spesso non è riferito alla zona in cui compare, ma riconosce la vera causa in un luogo più distante .

 

Negli ultimi tempi è facile sentire dagli stessi terapisti che non riescono a sconfiggere il nostro dolore questa frase :

 “ …..forse potrebbe essere un disturbo posturale ……oppure potrebbe essere tutto legato ai denti …. “

vediamo  un po’ di chiarirci le idee !

La Postura è l’atteggiamento del corpo nel confronto con l’ambiente e deriva da informazioni che riceviamo dai nostri sensi ( occhio, orecchio, muscoli etc. )

 

in base a questi riferimenti noi assumiamo un certo atteggiamento .

 

Siamo come un computer che riceve dei segnali in entrata (visione , appoggio dei piedi, masticazione , senso dell’equilibrio), li elabora e fornisce delle risposte in uscita

( posizioni del corpo )

 

la Buona Postura crea un buon equilibrio muscolare , privo di dolore e serve a combattere la forza di gravità che ci schiaccerebbe al suolo.

 

 Quindi la Postura serve  a farci stare in piedi e diritti !!!

 

I 2 vertici di questo equilibrio sono la testa e i piedi e in mezzo si trova la colonna vertebrale che trasmette i segnali tra le due stazioni.

 

Se compare un disturbo a livello dei sensori della testa che sono gli occhi, le orecchie e i denti oppure a livello dei piedi, ecco comparire molti altri disturbi  ai diversi livelli della colonna vertebrale (collo, dorso, lombi) o  a livello di articolazioni più lontane come le spalle o le ginocchia.

 

Non tutti sanno che c’è uno stretto legame tra occhi, denti e piedi , mantenuto da tutte le catene muscolari che uniscono tutte le varie parti del corpo.

 

Questo sistema è un profondo controllo involontario che la postura applica al corpo umano.

 

Quindi , per aggiustare il nostro computer non servono solo le terapie locali sulla zona del dolore, ma è necessario impostare una sistematica analisi dei vari sensori bloccati o malfunzionanti  (occhi , denti , piedi ) e impostare una terapia di riequilibrio .

 

Qualsiasi errore di trasmissione tra la testa e i piedi può generare un problema posturale ed essere la causa di un dolore cronico che non passa o che ritorna.

 

Bisogna riconnettere la trasmissione dei dati !

 

Gli errori più frequenti sono agli occhi , ai denti e ai piedi :

la visita occluso-posturale prevede l’analisi della posizione del corpo, della visione, dell’appoggio dei piedi e della masticazione dei denti.

 

Dalla visita riusciamo a fare una diagnosi e quindi una terapia per riportarci verso l’equilibrio perduto.

 

Quando si soffre di dolori muscolari, articolari, alla testa come emicrania e cefalea, ai lombi come sciatalgie o ernie del disco forse non si comprende che la vera causa è la cattiva postura  e la errata masticazione .

Se riorganizziamo un corretto equilibrio  correggendo la funzione degli occhi  , dei piedi  e  soprattutto controlliamo accuratamente la masticazione , il corpo generosamente risponde con efficienza e benessere.

 

Buona postura a tutti !

 

Dr . Lina Azzini

Posturologia visita

SCONFIGGERE IL DOLORE CRONICO E’ POSSIBILE ?

Per sconfiggere il dolore cronico di mal di testa, emicrania, disturbo cervicale, male alle spalle, mal di schiena, lombalgia, dolore sciatico, male alle ginocchia, mal di piedi è necessario prima definire cosa è la Postura.

La POSTURA è l’atteggiamento del corpo nei confronti dell’ambiente circostante ovvero la relazione tra le informazioni che il corpo riceve dal suo contorno e le risposte che dà, in base alla volontà di esprimere un movimento, un attacco o un’emozione.

Il corpo umano reagisce alla forza di gravità ed è in grado di controllare la propria posizione nello spazio grazie a sistemi di ricezione delle informazioni dell’ambiente come gli occhi e i piedi, oltre che a un sistema di rinforzo, come quello dei denti.

I 2 vertici dell’equilibrio sono la TESTA , in cui sono inseriti gli occhi e i denti , e PIEDI. In mezzo c’è la COLONNA VERTEBRALE con i suoi elementi di stabilizzazione (legamenti, muscoli e articolazioni) che trasmette i segnali tra le 2 stazioni.

Gli occhi devono centrare la posizione della testa sul corpo, mentre i denti, con una corretta masticazione stabilizzano questa centratura e i piedi compensano in basso tutti gli errori della parte alta del sistema.

Non tutti sanno che c’è uno stretto legame tra la testa (occhi e denti) ed i nostri piedi: tra questi due vertici, le catene muscolari che avvolgono la colonna vertebrale trasmettono gli ordini di movimento per vie automatiche e riflesse che non possono essere guidate dalla volontà e quindi devono essere corrette con sistemi più raffinati della fisioterapia o dei farmaci.

Qualsiasi errore di ricezione dell’informazione e di trasmissione dalla testa ai piedi può quindi generare un problema di regolazione posturale ed essere la causa del dolore (mal di testa, emicrania, disturbo cervicale, male alle spalle, mal di schiena, lombalgia, dolore sciatico, male alle ginocchia, mal di piedi).

Gli errori più frequenti che generano il disturbo posturale sono i disturbi di convergenza degli occhi, cioè la difficoltà di dirigere contemporaneamnte gli occhi verso una stessa mira, il disturbo di appoggio del piede verso l’esterno o l’interno e un cattivo combaciamento dei denti.

Per controllare il dolore recidivante è quindi necessario analizzare tutti questi recettori di posizione e correggere le loro alterate funzioni con un sistema di Riprogrammazione Posturale Globale che si avvale di ausili propriocettivi ai piedi , ginnastica oculare e rivalutazione dei denti.

Valutazione della postura per curare dolori

La visita posturale contempla l’esame della componente muscolare della visione con test che dimostrano la capacità dei 2 occhi di lavorare insieme armoniosamente senza provocare inclinazione del capo,l’analisi dell’appoggio podalico con podoscopio a laser, la misurazione con pedana stabilometrica delle oscillazioni dell’equilibrio e la valutazione della correttezza della masticazione dei denti.

La diagnosi che emerge consentirà di proporre una terapia causale del dolore quindi più efficace della consueta terapia sintomatica o dell’eterno pellegrinaggio dai terapisti del dolore che non risulta mai risolutivo.

esercizi per decontrazione dei piedi

semplici e ottimi esercizi per favorire la decontrazione dei muscoli dei piedi.
questo permette di migliorare tutti i riflessi propriocettivi che dai piedi risalgono lungo la colonna vertebrale per mantenere le corrette curvature della lordosi e della cifosi e ottenere benessere e buon portamento
sarebbe utile farli ogni giorno per pochi minuti alla fine della giornata
procuriamoci una pallina bottonuta e … buon lavoro !!!!

conferenza ROTARY TRENTINO NORD: i denti servono solo per masticare?

 

La Dr. Lina Azzini e l’Odt Stefano Cuel costituiscono un team di lavoro che si occupa dell’organo masticatorio in una modalità complessa e globale , poco conosciuta ai più, che riconoscono nei denti solo la funzione masticatoria.

La relazione ha descritto le molteplici funzioni dell’organo dentario e le moderne tecnologie che mirano al suo ripristino quando è danneggiato.

Per poter meglio comprendere le FUNZIONI di un organo è importante conoscere il motivo e le modalità della sua comparsa ed evoluzione.

La grande linea evolutiva che trasforma l’uomo da scimmia a Homo Sapiens prevede il fenomeno della Verticalizzazione e  della Cerebralizzazione che modificano la forma del cranio e definiscono il piano occlusale del contatto dentale come un forte sistema di allineamento cranio-cervicale e di conseguenza di tutta la colonna vertebrale.

La funzioni dell’organo masticatorio sono posturali, fonetiche e linguistiche,estetiche, di Stress Management e infine…..masticatorie

Il sistema molto complesso deve essere attentamente misurato e ricostruito in laboratorio con tecniche digitali e computerizzate , ma sempre controllato dall’occhio vigile di operatori che racchiudono nella loro esperienza scienza ,tecnologia,competenza,dedizione e soprattutto passione.

Durante la relazione è stata descritta una moderna metodica di recupero della funzione estetica creando la possibiltà , per il paziente .di provare la nuova situazione  che verrà assolutamente replicata nel lavoro definitivo

 

Il ripristino corretto della funzione masticatoria garantirà il miglioramento di tutte queste  funzioni, mentre  un’anomala masticazione sarà causa di squilibrio e patologie come cefalee,sindromi vertiginose ,cervicalgie, dolori alle spalle, mal di schiena

 

scarica presentazione FUNZIONI dell’OCCLUSIONE

radiofrequenza

oggi è possibile ottenere notevoli miglioramenti estetici del viso e del corpo utilizzando una sistematica assolutamente non invasiva che permette di ottenere un forte miglioramento del tono cutaneo e un lifting medicale non chirurgico

si tratta di una macchina che emette delle onde elettriche attraverso un manipolo che con un massaggio sulla cute promuove il rinnovamento di tutto il metabolismo della matrice connettivale e quindi del risultato estetico

guardate come funziona ; è assai semplice e molto piacevole

in studio siamo in grado di eseguire questi trattamenti di ringiovanimento del viso e del corpo perché siamo dotati di questa apparecchiatura

voglio farvi notare che l’effetto migliora nel tempo perché lo stimolo alla sintesi di nuovo collagene e fibroblasti si continua anche dopo i trattamenti

sarà sufficiente fare dei semplici richiami per mantenere l’effetto ottenuto

 

Metodica Slaviceck: il mio lavoro quotidiano

In questo breve video viene mostrata la teoria alla base del dott. Slaviceck dove sintetizzato il mio lavoro quotidiano di controllo dei denti, dell’articolazione temporo mandibolare delle relazioni ossee del cranio dello studio dei modelli dello studio dell’articolatore tutti questi dati mi consentono di fare una diagnosi e una terapia sempre più rivolte al ripristino delle funzioni alterate che in sintesi significa traghettare il paziente da uno stato di disagio e dolore verso la risoluzione del problema.